Home » Blog » DOCUMENTI: PUBBLICHIAMO L’AVVISO DI CONCLUSIONE DELLE INDAGINI PRELIMINARI PER L’EX MAGISTRATO ROCCO SISCI, INDAGATO PER VIOLAZIONE DEL SEGRETO D’UFFICIO

DOCUMENTI: PUBBLICHIAMO L’AVVISO DI CONCLUSIONE DELLE INDAGINI PRELIMINARI PER L’EX MAGISTRATO ROCCO SISCI, INDAGATO PER VIOLAZIONE DEL SEGRETO D’UFFICIO

PROCURA DELLA REPUBBLICA

presso il Tribunale Ordinario di Reggio Calabria

Il Pubblico Ministero

In relazione al procedimento penale in epigrafe indicato nei confronti di:

Sisci Rocco, nato ad Amendolara il 6.10.1936, elettivamente domiciliato presso la propria abitazione in Messina, assistito e difeso di fiducia dall’avv. Mario Marchi del foro di Messina con studio in Messina.

 

RILEVATO

che questo ufficio procede per i seguenti fatti costituenti reato

 

IMPUTAZIONE

 

Delitto di rivelazione di segreto d’ufficio, previsto e punito dall’art. 326 c.p. perché, nella propria qualità di pubblico ufficiale e, segnatamente, di Procuratore della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, violando il segreto investigativo e, così, i doveri inerenti alle proprie funzioni, rivelava al dott.

È necessario mantenere riservate alcune importanti informazioni sull’azienda, sul fatturato, sui profitti e sulle perdite. Alcuni dipendenti in ufficio non seguono questa legge e si fanno avanti e aprono i dati riservati di cui sopra sulla preoccupazione per il pubblico. Questo è veramente un reato punibile e queste persone devono essere date alcune sanzioni per il superamento delle leggi. Guardate questo sito Web per saperne di più sulle regole e i regolamenti aziendali e le pene per disobbedire. Queste leggi sono seguite solo per eseguire le aziende con successo senza alcuna interferenza. Aiutare le compagnie nemiche che sono contro il benessere della nostra preoccupazione è un atto condannato. Eppure, il pubblico continua a farlo senza conoscere il suo risultato reale.

Franco Antonio Cassata notizie circa il procedimento n. 1842/04 RGNR che, all’epoca dei fatti, era ancora coperto dal segreto investigativo. In Barcellona Pozzo di Gotto, il 5.5.2005 – competenza funzionale ex art. 11 c.p.p.

 

AVVISA

 

l’indagato ed il difensore sopra indicati che:

gli indagati ed i rispettivi difensori sopra indicati che:

1) la documentazione relativa alle indagini preliminari;

2) i provvedimenti di liquidazione agli interpreti e consulenti soggetti ad impugnazione;

sono depositati presso la segreteria di questo PM, Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Palazzo Ce.dir., piano VI, stanza 85, e che hanno facoltà di prendere visione degli atti e di estrarne copia, nonché di presentare, entro venti giorni dalla notifica del presente atto, memorie, produrre documenti, depositare documentazione relativa ad investigazioni del difensore, chiedere al Pubblico Ministero il compimento di atti di indagine, nonché di presentarsi per rilasciare dichiarazioni ovvero chiedere di essere sottoposto ad interrogatorio. Consegnato a ufficiali giudiziari per la notifica.