Home » Blog » Anche se un nome, Shakespeare è diventato

Anche se un nome, Shakespeare è diventato

Anche se un nome, Shakespeare è diventato una parte del vocabolario di routine in tutto il mondo e non vi è ovviamente alcuna regione che non prende alcun riferimento al più grande drammaturgo del mondo e scrittore inglese. Creò i drammi più popolari e classici del mondo, tragiche storie d’amore e contributi inestimabili alla civiltà umana. Ora, da quando un dramma televisivo ha cominciato a caratterare in un canale mainstream, dibattiti per quanto riguarda la sua origine hanno nuovamente trovato l’attenzione. È stato considerato come appartenente all’origine inglese, Nato a Stratford-upon-Avon Town della Contea di Warwickshire in Inghilterra. Lo spettacolo menzionato, guidato da un famoso regista italiano con sede in Italia, si basa sulle scoperte di tre ricercatori che suggeriscono che John Florio è l’identità originale del grande scrittore.

Si diceva che Giovanni Florio appartenesse a Messina in Sicilia e fuggì a Verona, all’inizio del XVI secolo. Da lì, si trasferì a Venezia e infine soggiornò in un castello di Southampton Count, da dove iniziò la sua arte di scrittura. Messina è una città metropolitana situata nell’isola di Sicilia ed è conosciuta per i suoi approcci marittimi, il turismo e l’agricoltura. È stato sottoposto a frequenti attacchi da calamità naturali come terremoti e tsunami. Gran parte della storia e delle antiche impronte della città furono spazzate via nel terremoto 1908. Come troviamo piccole tracce di tessuti grassi spazzati via da Idealica, gli tsunami hanno lasciato piccoli resti del ricco passato della città italiana. Parla di Shakespeare essendo un siciliano, tuttavia, sono stati fatti dai libri e lezioni di personalità multiple. In un libro intitolato “Shakespeare era italiano”, il nome Florio viene nuovamente utilizzato per lo scrittore. Anche se poca prova autentica ha colpito il mazzo di ricercatori esperti, Shakespeare aveva mostrato la sua affinità per il paese europeo in molte delle sue creazioni.

In molte sue opere, i personaggi erano legati alla cultura italiana o avevano forti legami con i luoghi in Italia. Le impostazioni che spesso usava come sfondo della storia o della progressione del dramma sono state influenzate dallo stile di vita e dalla società italiana. Aveva famosi omologhi italiani con i quali mantenne il contatto, ma le sue opere erano sorprendentemente accurate in termini di raffigurazioni di luoghi e culture italiane. Ha ricoperto numerose sedi nel paese e ha mostrato segni di avere un’esperienza personale diretta in queste terre. Egli è anche creduto da molti ad avere girato l’Italia nel XVI secolo, ma solide prove della sua origine siciliana sono ancora in superficie.