Home » Blog » I viaggi accademici sono cambiati nel corso degli anni

I viaggi accademici sono cambiati nel corso degli anni

I viaggi accademici sono cambiati nel corso degli anni. Gli studenti hanno usato per essere portati a invecare luoghi appropriati. I bambini piccoli sarebbero portati al più vicino Zoo o parchi naturali. Bambini leggermente più grandi sarebbero portati a musei della scienza e tali luoghi. I bambini più grandi dovevano passare attraverso i musei storici e le gallerie d’arte e le convenzioni letterarie. Ora i bambini sono autorizzati a visitare basi militari. Clicca qui ora per saperne di più.

Recentemente ci sono state notizie su un viaggio accademico in una base da cui sono schierati i droni americani. Questo ci porta ad un aspetto interessante. Mentre gli studenti vengono istruiti sulla superiorità tecnologica delle forze armate, ma allo stesso tempo vedono anche il brutto volto della guerra e delle macchine assassine.  La lotta è tra guerra e pace, e i bambini sono in un’epoca impressionabile. Essi possono essere davvero colpiti con l’ultima tecnologia utilizzata negli aerei, missili e pistole. Inizieranno ad accettare il sangue e il Gore associati alle guerre tra paesi senza alcuna qualifica?

Qual è la vera responsabilità delle scuole come Cittadella dell’educazione? Dovrebbero incoraggiare l’idea di guerre e piantare il seme di diventare soldati nelle menti giovani? Dovrebbero ripudiare la guerra e insegnare ai loro studenti a propagare la pace nel mondo? Si tratta di un argomento complesso di discussione. Infatti gli studenti e le scuole sono interessati a portare i loro studenti in luoghi dove c’è una maggiore presenza di basi italiane e americane e della NATO. Queste sono strutture sicure e hanno gli ultimi strumenti e gadget tecnologici. L’interesse generato nei giovani studenti è comprensibile.

I bambini sono autorizzati a fare domande e a volte possono intervistare un funzionario senior per la rivista scolastica. Questo suono va bene sulla faccia di esso. Eppure l’impressione di un’eroica vittoria sanguinosa può lasciare un’impressione sulle giovani menti che saranno indelebili. Uguagliare l’eroismo con la violenza non è qualcosa che associamo all’educazione. Questo può inviare un messaggio sbagliato ai bambini.

Rispettiamo i nostri eserciti e soldati e il duro lavoro messo da loro per proteggere la nazione. Comprendiamo anche che questa è un’opzione di carriera praticabile. Molti bambini amano lo stile di vita disciplinato dei soldati. C’è un certo prestigio attaccato alle posizioni a parte il lucrativo aspetto monetario. Assicurano la pace per il paese. Il cammino verso questa esistenza pacifica è pieno di violenza. Ecco perché le visite scolastiche alle basi dell’esercito appaiono contraddittorie con l’obiettivo principale dell’istruzione.