Home » Blog » L’immigrazione è una questione seria

L’immigrazione è una questione seria

L’immigrazione è una questione seria. Si tratta di un problema globale e stiamo vedendo come i paesi di tutto il mondo, grandi e piccoli stanno gestendo questo problema; alcuni grossolanamente e alcuni con umanitarismo che ha la capacità di gonfiare il petto dei cittadini con orgoglio.
Così, mentre il Presidente Trump ha nel corso degli anni fin dal momento della sua entrata nella casa bianca ha sostenuto che il suo governo è impegnato OT controllare l’immigrazione illegale e c’è uno stallo tra i funzionari su di lui costruendo un muro, ci sono paesi europei che stanno negoziando l’assunzione di immigrati solo se tutti i paesi dell’Unione europea accettano la loro quota di immigrati.
Con le 2018 elezioni generali del paese e la formazione del governo di coalizione che ha preso un po’ di tempo per adattarsi, la questione sulla mente di tutti era se il governo che non ha gestito una stragrande maggioranza e che è guidato da prime praticamente sconosciute Ministro che era solo un professore di legge ex prenderà una posizione forte sul problema di immigrazione del paese.
La star di campagna del governo populista, Matteo Salvini, ha già promesso che se il suo governo ha fatto arrivare a fare il gabinetto al centro e nonostante la coalizione che hanno a che fare con, farà in modo che arrotonda 500.000 immigrati clandestini che non hanno scartoffie su di loro.
Che Salvini è salito a una posizione potente solo da essere un ospite talk show locale alla radio va a dimostrare che le persone sono anche in attesa di risolvere questo problema che sta incombendo grande su un sacco di nazioni sviluppate e in via di sviluppo nel mondo.
Il governo vuole adottare un approccio rigoroso!
C’è un clima di speranza in Italia tra la sua popolazione immigrata e anche i suoi scienziati sociali che è difficile per l’Italia iniziare a mandare via gli immigrati così facilmente. Prima di tutto, il paese non è politicamente molto stabile. In secondo luogo, ha un grave lassista nei suoi dati disponibili della popolazione di immigrazione. Infine, il paese non ha un dispositivo logistico di grandi dimensioni in cui può inviare un gran numero di immigrati indietro. Sfoglia questo importante link per sapere qual è la condizione attuale dell’immigrazione in Italia.
Ci sono segnalazioni credibili di guardie costiere addestrate a far rispediare i richiedenti rifugiati come parte della loro politica portuale chiusa. Il leader in questione può anche ridurre i finanziamenti ai centri di accoglienza dei rifugiati rendendo la loro vita più disperata e inospitale. Ci sono già incidenze di stupro e altri abusi fisici. C’è poco dubbio che nel processo di essere in grado di adempiere la sua promessa elettorale, egli può provare ogni trucco nel libro per assicurarsi che egli rende i richiedenti asilo legittimi e rifugiati invisibili agli occhi del pubblico locale.