Home » Blog » L’inquinamento sta diventando la rovina della vita moderna

L’inquinamento sta diventando la rovina della vita moderna

L’inquinamento sta diventando la rovina della vita moderna. La contaminazione della nostra aria e dell’acqua ha raggiunto una proporzione allarmante. Gli studi hanno rivelato che i tassi di mortalità sono più elevati nelle aree che segnalano un maggiore inquinamento dei corpi idrici. Questo dovrebbe essere un avvertimento per tutti noi che usano la plastica e le sostanze chimiche nella vita quotidiana.

L’Italia è stata in prima linea in alcune ricerche e studi negli ultimi decenni. Gli studi hanno mostrato alcune statistiche allarmanti. Ci sono molti posti a rischio di elevati livelli di inquinamento nel sud Italia. Questi studi sono stati approfonditi e hanno informazioni dettagliate. Essi hanno preso in considerazione tutti i fattori ambientali. Industrie e i loro diversi tipi, la varietà di effluenti dalle fabbriche in acqua e terra e aria sono stati attentamente monitorati. Hanno anche controllato il livello dei corpi idrici e la contaminazione da terra. È possibile fare clicca qui per leggere.

Gli effluenti industriali sono di diversi tipi. Questi influenzano anche il corpo in modi diversi. Da un lato i rifiuti chimici danneggiano il corpo e possono portare a diversi tipi di malattie e disturbi e radiazioni porta anche a effetti di lunga durata sugli organi del corpo. L’arsenico e l’avvelenamento da piombo sono molto comuni nelle aree in cui gli inquinanti industriali vengono rilasciati nelle acque sotterranee. Il veleno di mercurio è stato anche conosciuto per influenzare la popolazione attraverso pesci e altri alimenti di mare. Un altro fatto allarmante è che ora anche gli animali di mare profondo sono stati trovati per contenere alcune piccole o micro particelle di plastica. Gli animali ingerire la plastica da rifiuti di essere scaricati in mare e altri corpi idrici. Non sono in grado di distinguere tra piccole particelle di plastica e le loro particelle di cibo.

Vernici e industrie petrolchimiche portano a fumi nocivi. Le persone di queste industrie hanno segnalato livelli più elevati di malattie respiratorie e persino di cancro ai polmoni. Le sostanze chimiche nocive come i solventi e l’amianto causano anche disturbi neurologici nelle persone che possono andare inosservate fino a quando non è troppo tardi.  La condizione sociale ed economica della popolazione influisce sul loro impiego. La condizione socio-economica delle persone li costringe a lavorare in industrie anche se sono consapevoli dei fattori che influenzano la loro salute.

È comprensibile che non sia possibile liberarsi completamente della plastica. La plastica non si disintegra anche dopo decenni. In realtà lascia gas nocivi dopo essere stato bruciato. Eppure, possiamo essere più responsabili delle nostre impronte di carbonio. Possiamo cercare di utilizzare il Mantra del riciclo e riutilizzare il più possibile e cercare di migliorare l’ambiente nelle nostre aree surround. Se tutti diventano consapevoli e attenti allora sarà possibile migliorare le condizioni di vita del pianeta.