Home » Blog » Lungo la costa di lonian la notte di october1-2 in 2009 Messina inondazioni

Lungo la costa di lonian la notte di october1-2 in 2009 Messina inondazioni

Lungo la costa di lonian la notte di october1-2 in 2009 Messina inondazioni e frane si sono verificati. Le parti nord orientali della Sicilia sono colpite anche dalle inondazioni e circa 31 persone sono morte. La maggior parte delle persone sono state spazzate via dal mare ed erano morte. Il numero di case è crollata e sono rimasti senza tetto. Il luogo che si trova nel sud della città di Messina chiamato Giampilieri superiore che si trova a dieci chilometri di distanza ha subito danni orribili e sepolto nel fango. Il governo di Messina ha evacuato la maggior parte della popolazione a rischio quando c’è una forte pioggia nella regione nel febbraio 2010. il fango pesante in quella zona ha provocato solo danni alla proprietà e non ha influenzato le causalities.

Grandi frane si sono verificati nel ottobre 1-2 notte con l’improvvisa pioggia accompagnata dal vento pesante e forte fulmine nella costa nord orientale. La natura estrema della condizione meteorologica ha reso il fango rapidamente spazzato giù dalle colline e scogliere nei dintorni, le strade della città erano intasati con i detriti e la sporcizia, alcune delle persone sono stati portati via dai fanghi. I funzionari parlano della tempesta e dei frane e hanno riferito che la pioggia è caduta nello spazio di circa 9 pollici per quasi tre ore. I funzionari hanno detto che in alcune delle aree il fango è stato trovato profondo circa 20 metri di profondità.

Un rapido colpo della diapositiva ha reso i socitori per rimanere intrappolati all’interno delle auto e nelle abitazioni. Il fango coperto le linee ferroviarie e le strade nella zona principale vengono bloccati dal fango. Un individuo trovato morto nell’automobile e immerso nel fango e nell’acqua. Gli edifici della zona sono stati crollati e sono stati sommersi nel fango parzialmente e pochi di loro sono stati lavati via nel Mar Loniano. Quasi 100 persone hanno perso le loro case a causa dei frane. Il rapporto ha detto che sette persone sono scomparse e 450 abitanti hanno lasciato senzatetto a causa delle condizioni meteorologiche avverse. Oltre 40 persone sono state ferite e sono state ricoverate in ospedale e la città di Messina è stata circondata dall’acqua piovana e dal fango. La maggior parte delle persone fuggite dalla morte salendo ai tetti delle case e sono stati salvati da quella condizione estrema al posto di sicurezza sollevandoli in elicottero e hanno ricevuto il trattamento da parte delle squadre mediche.