Home » Blog » MUOS e Niscemi

MUOS e Niscemi

MUOS (il Mobile User Objective System) è un sistema di comunicazione satellitare della Marina degli Stati Uniti, istituito nella città siciliana di Niscemi, Italia. È un prodotto della Lockheed Martin Corporation, che comprende cinque satelliti geostazionari, quattro in orbita e uno di riserva in orbita, e quattro stazioni terrestri, una delle quali è collocata a Niscemi, in Sicilia. Hawaii, Virginia e Australia hanno le altre stazioni terrestri. L’installazione di Niscemi ha tre piatti rotanti di altissima frequenza e due antenne elicoidali.

 

MUOS inizialmente era destinato a trasferire il testo, immagini e video dieci volte più veloce rispetto ai 23-Year-Old ultra-alta frequenza (UHF) satelliti. In seguito, il dipartimento della difesa statunitense decise di utilizzarlo per il coordinamento capillare di tutti i suoi sistemi militari in tutto il mondo. È possibile sfogliare qui per ulteriori dettagli.

 

Il progetto ha affrontato molte sfide per oltre un decennio dai manifestanti di Niscemi.  I residenti della città iniziarono un movimento No MUOS, e tenne dimostrazioni, bloccarono il movimento dei materiali da costruzione, fecero ricorso alla violenza e depositarono casi giudiziari. Hanno sfidato il loro governo per aver dato l’approvazione per il sito e il progetto. La gente del posto sostenne che la pericolosa radiazione elettromagnetica dai piatti e dalle antenne nella stazione di terra potrebbe essere pericolosa per la loro salute. Tuttavia, la Marina sosteneva che la radiazione era entro i limiti consentiti.

 

Il conflitto sull’intero progetto è stato su vari motivi:

 

Effetti ambientali

  • Pericolo di fauna selvatica e perdita di agrodiversità
  • Inquinamento atmosferico
  • Distruzione dei paesaggi e degrado della bellezza della natura
  • Perdita di copertura verde
  • Contaminazione del suolo e genetica
  • Inquinamento acustico e altri effetti negativi sull’ambiente

 

Impatti sulla salute

  • Incidenti durante la costruzione
  • Esposizione alle radiazioni e suoi effetti nocivi
  • Altri rischi per la salute, tra cui possibili decessi

 

Effetti socio-economici

  • Aumento del personale di polizia e militare
  • Esposizione dei residenti alle operazioni militari
  • Interferenza delle onde elettromagnetiche con operazioni di volo negli aeroporti vicini

Il movimento No MUOS attirò l’attenzione del mondo e sollevò domande sulla liceità del processo e delle autorizzazioni.

La costruzione è stata bloccata da sentenze Corte molte volte, tra cui uno in 2014. Più tardi, la sentenza è stata invertita, e la Marina è stata autorizzata a completare la costruzione della stazione di terra. È diventato operativo per qualche tempo quando ancora una volta un altro soggiorno dai tribunali d’Italia costretto chiuso in 2015.

 

Nonostante tutti gli ostacoli, nel novembre 2016, tutti i cinque satelliti erano in orbita, e la stazione di terra divenne operativa per i test, l’esercizio e la formazione. Successivamente, le autorità statunitensi hanno inizializzato il processo di ottenimento dell’approvazione da parte del governo italiano per le operazioni complete di MUOS.