Home » Blog » Storia dell’eruzione del Monte Etna

Storia dell’eruzione del Monte Etna

Il Monte Etna è un vulcano attivo a Catania, in Italia. È il vulcano più grande d’Europa. È noto per le sue frequenti e continue eruzioni.

 

Sono stati trovati record per dimostrare le eruzioni dell’Etna fin dal 1500 A.C., quando le emissioni phreatomagmatiche dell’eruzione costrinsero le persone che vivevano nella parte orientale dell’isola a spostarsi verso l’estremità occidentale. Come per la storia geologica romana dal 122 A.C., una massiccia eruzione ebbe luogo in un tempo che bloccava il sole per molti giorni. Ha portato a danni ingenti a Catania. Ci sono voluti dieci lunghi anni per la città e la gente per tornare alla normalità. Le sue eruzioni di nuovo nel 40 D.C., 1169 e 1185 causarono enormi distruzioni.

 

L’eruzione più potente è stata nel 1669, quando più eruzioni nel corso di poche settimane hanno provocato la morte di più di 20.000 persone della città di Nicoli quando il terremoto che sale da sotto l’Etna ha distrutto l’intera città. Questa eruzione è nota per uno dei primi tentativi di contenere il flusso di lava.

 

L’eruzione-1775 ha generato i lahars distruttivi, che hanno sciolto il ghiaccio e la neve sulla sommità dell’Etna. Nel 1852, c’è stata un’eruzione molto violenta che ha prodotto oltre 2 miliardi piedi cubi di lava. Ha racchiuso più di tre chilometri quadrati di colate di lava, e fianchetti del vulcano.

 

La più lunga eruzione dell’Etna iniziò nel 1979 e durò tredici anni. Nel 1928, il comune di Mascali, a 30 km a nord-est di Catania, fu quasi spazzato via dall’apertura di una fessura ai piedi della montagna. In un’altra eruzione nel 1960, la lava espulsa e la cenere eliminarono una terra agricola.

 

L’eruzione-1775 ha generato i lahars distruttivi, che hanno sciolto il ghiaccio e la neve sulla sommità dell’Etna. Nel 1852, c’è stata un’eruzione molto violenta che ha prodotto oltre 2 miliardi piedi cubi di lava. Ha racchiuso più di tre chilometri quadrati di colate di lava, e fianchetti del vulcano.

 

La più lunga eruzione dell’Etna iniziò nel 1979 e durò tredici anni. Ci sono stati molti tentativi infruttuosi per ridurre i danni ai quartieri scavando crateri. Ma, nel 1992, la città di Zafferana fu salvata dalla distruzione totale con “operazione Volcano Buster”, anche se molte case, campi, vigneti e frutteti intorno alla città erano completamente sommersi nella lava. Vai al mio sito Web per saperne di più.

 

Un’altra eruzione è iniziata nel marzo 2007 e stava ancora succedendo quando un nuovo sfiato aperto molto recentemente. Il 24 dicembre 2018, il vulcano è venuto alla vita e vomato cenere pennacchio e lava in una vasta area della città dell’isola di Sicilia. Un terremoto di magnitudo 4,8 seguì l’eruzione scuotendo la Sicilia orientale e danneggiando case, chiese e strade vicino all’eruzione. Non c’erano morti, anche se almeno 28 persone sono rimaste ferite. L’eruzione e il pennacchio di cenere hanno spinto una chiusura temporanea dello spazio aereo intorno a Catania.

 

L’Etna e le sue frequenti eruzioni sono pericolose, e ha reso l’Italia in generale, e Catania in particolare molto vulnerabile.